* * * * *

Luglio 2010 - Avevamo pensato di aver ormai portato a termine quello che costituiva il progetto iniziale del nostro museo virtuale (mancano solamente alcune scansioni dell'Enciclopedia di Topolino), ma nuovi stimolanti contatti invitano all'apertura di questo diciannovesimo - e probabilmente ultimo! - piano, in cui verranno presentati taluni pezzi finora trascurati, e si opererà pure un'escursione verso raccolte concernenti i cartoni animati televisivi giapponesi anni '80, materia che costituisce più oggetto dei figli dello scrivente che non egli stesso...

- - - - -


207 - Storia di Roma, Atestina, 1960 circa

Di questa casa editrice, attiva nei primi anni '60, abbiamo presentato finora un solo album (XVIII piano, sala N. 192), ma ci sembra giusto completarne la storia inserendo nel museo le altre due sue note raccolte di indubbiamente maggiore interesse.

"Introdotta da una copertina di indubbio richiamo la raccolta presenta un compendio della storia di Roma che va dalle leggendarie origini della città alla deposizione di Romolo Augustolo nel 476 d.c.. Alcuni brevi capitoli si soffermano su alcuni aspetti della religione, della struttura dell'esercito e dei costumi quotidiani degli abitanti della città. La trattazione, illustrata con figurine dal tratto a volte un po' schematico, ma sempre gradevole, avrà un seguito con l'album 'Invasioni dei barbari'" (dal catalogo Mencaroni-Valtolina).

Album di formato 21,6 X 31, composto da 275 figurine lucide a colori, disegnate, di formato 6 X 6 ed  altri.





STORIA DI ROMA

- - - - -


208 - Invasioni dei barbari, Atestina, 1960  circa


Il seguito della precedente raccolta appare assai più interessante del progenitore, anche per l'inconsueto tema che viene trattato con apprezzabile cura, ed è di esso oggi alquanto più raro.

"La raccolta prosegue la trattazione storica iniziata nel precedente album 'Storia di Roma', da cui prende le mosse per spingersi fino al trattato di Worms del 1122. Come evidenziato dal titolo, e sottolineato da una copertina bella ed altamente drammatica, l'epicentro della narrazione è impostato sulle invasioni barbariche che posero fine al secolare predominio di Roma" (ancora dal catalogo Mencaroni-Valtolina).

Album di formato leggermente minore del precedente, 21,5 X 30, composto da 417 figurine lucide a colori, disegnate, di formato 6 X 5,5 ed altri.

Nota: Esistono figurine che presentano degli errori nelle relative didascalie, errori che furono comunque individuati e corretti dall'editore in una successiva ristampa. Di un paio di tali casi verranno presentate le immagini (cortesia del già menzionato Leonardo Tais, vedi XVIII piano, sala N. 203) insieme alle scansioni delle pagine dell'album.






INVASIONI DEI BARBARI

- - - - -



209 - Tom Story, Flash-Lampo, 1981


Il primo album relativo a cartoni animati giapponesi che abbiamo deciso di presentare riguarda un personaggio che ci è particolarmente caro, il Tom Sawyer di Mark Twain (nome d'arte di Samuel Langhorne Clemens, Florida-Missouri 1835 / Redding-Connecticut 1910; The Adventures of Tom Sawyer fu pubblicato nel 1876, mentre il seguito della celbre saga, Adventures of Huckleberry Finn , apparve nel 1884).
Anche all'editore siamo parecchio affezionati, come sanno i visitatori abituali del museo, dal momento che le Edizioni Flash sono semplicemente un'evoluzione delle vecchie Edizioni Lampo ( si veda la relativa scheda presente nel museo ): nella III di copertina dell'album si trova del resto ancora la notazione "Figurine Lampo".
La collezione in parola presenta fotogrammi della trasmissione televisiva che andò in onda sugli schermi italiani nel 1981 (Rai1 e Telemontecarlo). La versione originale, prodotta dalla Nippon Animation, era stata trasmessa solamente un anno prima ( vedi il relativo articolo su Wikipedia ).

Alla trasnissione venne pure dedicato nello stesso anno un volume della ERI Junior (Edizioni RAI Radiotelevisione Italiana, Torino), Distribuzione Giunti-Marzocco. La relativa copertina si trova riprodotta in un messaggio pubblicitario presente alla fine dell'album.

Album di formato 22 X 30, costituito da 225 figurine lucide a colori, di formato 6,5 X 4,5 e viceversa, con numerose figurine fustellate intese a comporre vasti quadri.






TOM STORY

- - - - -


210 - Tivulandia, Edizioni Blu, 1986  

Il secondo album che abbiamo scelto, di qualche anno più tardi, è di un editore meno noto, ciò nondimeno si tratta di un pezzo che appare ancora oggi piuttosto ricercato, oltre che abbastanza difficile da trovare completo.

Le figurine presentavano fotogrammi di varie trasmissioni televisive a cartoni animati andate in onda in qualche caso pure diversi anni prima, ma aventi tutte la comune caratteristica di essere state riproposte in quel periodo dal Network EURO TV. Precisamente, sono dedicate alle seguenti serie:

- L'Uomo Tigre
- Devil-Man
- Ransie la strega
- I Predatori del Tempo
- Gigi la trottola
- (Patty & Pat - pagina pubblicitaria della Fisher-Price)
- Peline.

Per informazioni specifiche particolari su siffatto genere di trasmissioni, può consultarsi utilmente il bel sito: http://www.cartonionline.com .

Album di formato 22 X 27,6 , costituito da 190 figurine lucide a colori, di formato 6,8 X 4,9 e viceversa, più due figurine speciali, recanti i numeri 191 e 192, che andavano applicate rispettivamente in II e III di copertina.






TIVULANDIA

- - - - -


211 - Kid il monello del West, Panini, 1974


Ci sembra di far cosa utile con il presentare un ulteriore album didattico Panini oggi alquanto difficile da procurarsi completo, almeno secondo la nostra esperienza. Si trattava della riduzione di un film per ragazzi del 1973 che ebbe scarso successo (come probabilmente la raccolta ad esso ispirata), dall'omonimo titolo, ideato e realizzato da Roberto Amoroso (che si giovò nell'occasione della collaborazione di Mario Amendola e Bruno Corbucci), con la regia di Tony Good (alias Tonino Ricci). Il film presentava la particolarità di avere tra i suoi attori numerosi ragazzi, ovviamente in lotta contro adulti cattivi. Il più famoso di questi attori, nella parte del protagonista Kid, era il biondino Andrea Balestri (Pisa, 1963), già assurto a grande notorietà per l'interpretazione l'anno precedente del personaggio di Pinocchio in uno sceneggiato televisivo della RAI, insieme a Nino Manfredi (Geppetto) e a Gina Lollobrigida (la Fata Turchina).

Album di formato 24 X 17, costituito da 200 figurine  lucide, a colori, di formato  6,8 X 4,8 , tratte da fotogrammi del film (integrati dall'inconsueta aggiunta di un testo a fumetti, che si aggiunge a quello contenuto nelle normali didascalie presenti nell'album).  




KID

- - - - -



212 -L'Italia dalle sue origini ad oggi, Maspin, Milano, 1951 (incompleto)                                                         (Dalla collezione privata di  Riccardo Corizza)


Settembre 2010: l'amico Riccardo Corizza ci offre al solito generosamente le scansioni di altri due rari album, li presentiamo con piacere nel museo (il primo è largamente incompleto, ciò nondimeno ci è parso interessante inserirlo come documentazione), in questa sezione e nella successiva.

"Realizzata dal noto disegnatore di fumetti Pini Segna con illustrazioni a volte poco più che essenziali, la raccolta narra la storia del nostro paese dalle origini al referendum del 2 giugno 1946. Una versione 'ridotta' (432 figurine) della serie è stata proposta dalle edizioni Collezione Italica" (dal catalogo Mencaroni-Valtolina).

Album di formato 21,7 X 31,5 , costituito da 504 figurine disegnate, opache, a colori, di formato 5,5 X 4.


  



L'ITALIA (MASPIN)


- - - - -


213- L'avventura delle civiltà, Motta (Gandus per la Motta), 1962
(Dalla collezione privata di Riccardo Corizza)


"Traccia una storia delle prime civiltà, partendo dall'antico Egitto per giungere alla decadenza dell'Impero Romano. La raccolta, non sensazionale sotto il profilo grafico, è di quasi certa origine francese (reca infatti il copyright delle Editions du Lombard), mentre l'edizione italiana è stata realizzata per conto della Motta dalla Gandus di Genova. Le figurine erano reperibili acquistando alcuni prodotti dolciari dell'azienda, tra i quali l'indimenticabile 'Ciocorì'. La contemporanea raccolta di speciali tagliandini dava diritto a ricevere dei premi" (dal catalogo Mencaroni-Valtolina).

Album di formato 17 X 22,8 , costituito da 180 figurine disegnate, lucide, a colori, di formato 5,5 X 3,5 , e viceversa.

L'esemplare qui presente è mancante di 6 figurine, precisamente i numeri: 11, 15, 75, 115, 117, 180, chissà che qualche volenteroso collezionista non sia in grado di aiutarci a completarlo!

[Per quanto riguarda altre figurine Motta, si veda la sezione N.99, relativa alla raccolta Il mondo sul quale viviamo, della B.E.A., 1955 circa.]

27 maggio 2016: Il collezionista genovese Elio Bianconi ci invia molto cortesemente le immagini delle 6 figurine finora mancanti, così un'altra delle raccolte presenti nel museo si può ammirare completa!

 






CIVILTA' MOTTA


- - - - -



214 -Documentario Raccolta delle pagine a colori de La Domenica del Corriere, editore non riportato (concessionario per la vendita: Ditta L. Patuzzi, Milano), 1951


Ottobre 2010 - Esprimiamo ancora una volta tutta la nostra gratitudine al Prof. Marco Mario Valtolina, perché ci invia le scansioni di questo raro album completo.

"L'album rende omaggio ad Achille Beltrame, illustre copertinista per 46 anni della 'Domenica del Corriere', riproducendo 58 copertine da lui realizzate per il settimanale milanese tra il 1899 e il 1936.
NOTA: l'album non riporta indicazioni utili ad identificare l'editore, ma solo i nominativi del concessionario per la vendita (Ditta L. Patuzzi, Milano), di un altro concessionario (U. Grippaudo) e dello stampatore. Esiste inoltre una differente edizione delle figurine (o perlomeno di alcune di esse) realizzata dalla Guglielmone e denominata 'La Domenica del Corriere', che era con tutta probabilità inserita nelle confezioni di biscotti dell'azienda. Le figurine, qui suddivise in serie, sono in cartoncino opaco (anziché in carta lucida) e le didascalie utilizzano un carattere di stampa differente" (dal catalogo Mencaroni-Valtolina).

Album di formato 15,5 X 21,5 , costituito da 58 figurine lucide a colori, di formato 5,6 X 8,5 .







DOMENICA DEL CORRIERE


- - - - -


215 -
Guerrieri di tutte le epoche (incompleto), Gioggi, Roma,  1955


Novembre 2010. Il Dott. Roberto Costa Devoti,  già diverse volte menzionato nelle pagine del museo, ci invia cortesemente  le scansioni di un altro rarissimo album che appartiene alla storia del genere.  Nel catalogo Mencaroni-Valtolina è nominato solamente nell'Introduzione  del II volume, tra le "raccolte di cui non possediamo riscontri oggettivi  sull'esistenza di album". Lo presentiamo con le parole del menzionato Costa  Devoti,

Anche se non completo (171/225 figurine), spero che quest'album  sia appetibile per il Museo ed i suoi affezionati visitatori. Album di grandi dimensioni, 34,5 X 25, in carta leggera, porosa. 24 pagine interne numerate + 4 di copertina n.n; copertina illustrata da autore sconosciuto,  come le figurine. Figurine rettangolari, di unica dimensione 6,8 X 4,7 , carta leggerissima opaca, numerate al retro, con breve descrizione della figura di guerriero illustrata. Le illustrazioni sono complessivamente di più che buon livello, anche se la resa da stampa non ne fa risaltare i meriti. Al retro della copertina e nelle Norme del concorso riportato in 2a pagina viene espressamente fatto riferimento a figurine da "esigere" dagli edicolanti ed a "bustine" contenenti ciascuna 5 figurine. Ciò parrebbe escludere l'ipotesi presente nel catalogo Mencaroni-Valtolina che si tratti di figurine esclusivamente tratte da riviste della Ed. Gioggi  salvo, come potrebbe essere dimostrato, essere state pubblicate anche su queste riviste (il menzionato catalogo cita la collana "Assi dell'audacia"*). Nelle norme viene inoltre fatto riferimento a delle figurine Jolly con valore diverso (10 - 20 - 30 figurine) utili a ricevere in cambio dall'editore il numero di figurine indicato. Stampato dalla Tipo-Litografia Adriana di Roma. Non vi è alcuna data di pubblicazione o stampa, anche se l'album può essere fatto risalire al 1955 per via di quel riferimento alla collana "Assi dell'audacia".

* Grazie al grande esperto di fumetti Alfredo d'Asdia (vedi per esempio il "piano salgariano" del museo), possiamo senz'altro dare conferma che le figurine in oggetto vennero pure pubblicate, per essere ritagliate, nella copertina posteriore di più di una pubblicazione Gioggi del periodo; in particolare nel 1955 su "Miciolino" e sugli albi "Assi dell'audacia". Oltre alla figurine della serie "Guerrieri di tutte le epoche", ne apparvero anche altre dedicate agli "Stemmi d'Italia".








GUERRIERI DI TUTTE LE EPOCHE


- - - - -

216 - Figurine e canzoni, V.A.V., Verona (Campi, Foligno-Roma), 1953

Luglio 2011. Ancora il Dott. Roberto Costa Devoti ci invia cortesemente le scansioni di un altro raro album, particolarmente significativo per la storia delle figurine in quanto si tratta della prima raccolta didattica prodotta dell'editore Venturini nel dopoguerra. Va precisato che in realtà essa appare formalmente
edita dall'editore G. Campi di Foligno, con la VAV che agiva da mera distributrice oltre che, apparentemente, gestrice di un concorso non ben identificato .

Album di dimensioni 21 x 31, copertina in cartoncino, pagine interne in carta porosa. 16 pagine non numerate + 4 di copertina n.n; ogni doppia pagina viene indicata in margine in basso come "foglio" e numerata in numeri romani da I a IV. Copertina illustrata da "Gorni" che la firma datandola 1953 (Gorni è noto per aver illustrato, nei medesimi anni, alcuni giochi dell'oca a basso costo, distribuiti in buste). 144 figurine in cartoncino (che potevano essere applicate sull'album senza colla, tramite apposite fustellature), di cm. 5 x 7,3 , di cui 44 fotografiche che ritraggono i divi italiani della canzone e 100 disegnate (a firma non identificata) dedicate alle canzoni. Tali 100 figurine costituiscono uno dei principali punti di attrazione dell' album. Erano figurine di formato doppio nel senso orizzontale, quindi 10 X 7,3 , le quali andavano ripiegate a metà in modo da formare una sorta di "libretto" di 4 pagine (ne mostreremo una soltanto con l'immagine dei due lati). L a prima pagina del libretto era illustrata e firmata, la seconda e la terza  riportavano i testi e gli autori delle diverse canzoni, la quarta ancora il titolo e gli autori, oltre alla casa editrice della canzone e l'editore della raccolta, appunto G. Campi  in Foligno-Roma. Le illustrazioni sono complessivamente di più che buon livello, a carattere caricaturale, mentre quelle fotografiche sono invece di bassa qualità. Retro della copertina "muto" come la terza; quarta di copertina con informazioni a carattere pubblicitario sulla medesima raccolta e la indicazione di "Editore G. Campi - Foligno - Roma - Esclusivista", oltre che di una organizzazione di un concorso e della concessione di vendita in esclusiva affidata alla Ditta V.A.V. - Verona. Non sono note le caratteristiche del concorso. La medesima raccolta è stata riproposta con le medesime figurine nel 1955, con il titolo "Figurine delle Canzoni Italiane" (nell'immagine immediatamente seguente la copertina), stampate però questa volta su cartoncino molto leggero per le canzoni e semplice carta per le foto dei cantanti.












FIGURINE E CANZONI



- - - - -



217 - Fantascienza, Edizioni Marte, Roma, 1965 circa
(Dalla collezione privata di Piero Rapagnani )

Novembre 2011. Siamo molto obbligati al collezionista romano Piero Rapagnani, il quale ci invia le scansioni di questo interessante e raro album, permettendoci anche di precisarne meglio il periodo di distribuzione (
"Purtroppo, non riesco proprio ad essere più preciso sulla data. Sicuramente prima del 1968. A quel tempo iniziai il liceo, e mi ricordo chiaramente che feci questa collezione quando ero molto più giovane, ma già in grado di spendere qualche soldo delle prime mance andando in giro da solo per edicole. Quindi, il 1965 probabilmente, o poco dopo) .

"Presenta un'escursione nel mondo della fantascienza (ma sarebbe qui più corretto dire del fantastico) realizzata utilizzando i più deleteri stereotipi delle opere di serie 'Z' degli anni '50 (con l'ulteriore aggravante che l'album è probabilmente successivo a tale periodo). I disegni, opera di M. Jacoponi e P. Di Girolamo, sono a volte interessanti, ma giungono qui fuori tempo massimo per poter godere dello status di 'naive' (si veda ad esempio la figurina 48 con l'incredibile 'nano crestato di Hidalgo' munito di levitatore con 'sfera televisiva', mutuato nella pratica da un bambino con in mano un palloncino!). La trattazione è suddivisa nei seguenti capitoli tematici: gli abitanti, le città, le macchine, gli animali e le piante, i mostri, le lotte nello spazio"
(dal catalogo Mencaroni-Valtolina).

Album di formato 23,5 X 33, costituito da 48 pagine numerate più copertine, con 396 figurine lucide, disegnate, a colori, di formato 5,5 X 7,5 .

Si può ammirare una bustina della raccolta nella nostra scheda dedicata agli album di fantascienza.






  FANTASCIENZA


- - - - -


218 -
Figurine calcio con dischi metallici, V.A.V., Verona, 1959
(Dalla collezione privata di Bruno Dolcetta)


"Presenta 30 squadre di serie A e B partecipanti al campionato 1959/60, riservando ad ognuna di esse 11 figurine che ne ritraggono la formazione titolare. Da notare che l'unica delle 18 squadre di serie A qui non rappresentata è il Lanerossi Vicenza, formazione fin qui sistematicamente esclusa dalle raccolte dell'editore per probabili cause di rivalità strapaesana (ipotesi rafforzata dal fatto che tutte le compagini venete militanti sia in serie A come il Padova che nella serie inferiore, come il Venezia ed ovviamente il Verona sono viceversa incluse nella raccolta).
NOTA: le bustine contenevano 4 figurine e un dischetto metallico." (dal catalogo Mencaroni-Valtolina).

Album di formato 16,8 X 25, costituito da 330 figurine a colori, opache, di cartoncino, di formato
4,5 X 5,5 .

Associata alla presentazione di quest'album e del successivo, abbiamo realizzato una breve storia degli album calcistici della V.A.V., con particolare riferimento ai famosi dischetti metallici prodotti da questa casa editrice.










(Le immagini della bustina e dei dischetti provengono
dal bellissimo Museo di Pignaca curato da Gianfranco Ronchi,
già diverse volte menzionato nel nostro museo virtuale della figurina.)







FIGURINE CALCIO V.A.V. 1959-60

        

- - - - -


219
- Figurine calcio, V.A.V., Verona, 1960
(Dalla collezione privata di Bruno Dolcetta)


"Presenta 17 squadre di serie A (unica mancante il Lecco) e 14 di serie B partecipanti al campionato 1960/61, riservando ad ognuna di esse 11 figurine che ne ritraggono la formazione titolare. Le figurine, come in tutte le serie calcistiche dell'editore, hanno una doppia numerazione: quella progressiva della raccolta (1/341) e quella relativa ad ogni singola squadra (1/11).
NOTA: viene finalmente inclusa nella collezione la formazione del Lanerossi Vicenza." (dal catalogo Mencaroni-Valtolina).

Album di formato 17,3 X 25, costituito da 341 figurine a colori, opache, di cartoncino, di formato
4,8 X 4,8 .


NOTA: All'album manca la figurina N. 298 (il portiere del Cagliari), al suo posto è stata erroneamente applicata la figurina N. 301, che risulta quindi ripetuta.
Si rivolge al solito preghiera a qualche volenteroso collezionista che ne sia in possesso di mandarci la relativa immagine...

Questione risolta il 10.II.2012, e proprio dallo stesso Bruno Dolcetta, il quale è riuscito a reperire rapidamente la figurina in oggetto, ancora grazie...










FIGURINE CALCIO V.A.V. 1960-61

- - - - -


220 - Come si gioca al calcio (Per diventare Campioni), Lampo, Milano, 1960 circa
(Dalla collezione privata di Bruno Dolcetta)


"Dopo una breve storia del gioco del calcio l'album ne analizza regole ed aspetti tecnici, con figurine disegnate da G. Agnello. Concludono la raccolta 18 figurine fotografiche che propongono le formazioni di serie A" (dal catalogo Mencaroni-Valtolina).

Album di formato 21,6 X 31,2 , costituito da 238 figurine per la massima parte disegnate, a colori, semilucide, di formato 4,5 X 6,2 o viceversa, e multipli.


NOTA: All'album mancano solamente le seguenti figurine: 15, 135, 183 + la figurina doppia 209/210
, si rivolge al solito preghiera a qualche volenteroso collezionista che ne sia in possesso di mandarci le relative immagini...

Questione risolta il 10.II.2012, e proprio dallo stesso Bruno Dolcetta
, il quale è riuscito a reperire rapidamente le figurine in oggetto, ancora grazie... 








COME SI GIOCA AL CALCIO
  

* * * * *


Work in progress...

La visita al museo virtuale della figurina prosegue in un'altra pagina web:


FIGURINE-HOME-PAGE-VENTI
 

Ritorna al museo virtuale della figurina


Ritorna alla home page