* * * * *

Si avvicina l'inizio del mese giugno (2008), e quindi della sosta per le vacanze al mare, sicché abbiamo pensato bene di fornire sin da ora almeno l'impostazione generale della prossima estensione del   museo. Dopo aver lasciato le sale 113 e 114 vuote, in attesa ... di  alcune possibili sorprese da parte del nostro prezioso collaboratore, il Dott. Riccardo Corizza, dedichiamo questo undicesimo piano iteramente al genere didattico , principalmente in relazione a raccolte per il momento rimandate in  quanto avevano album di grande formato, e quindi difficili da scannerizzare (siamo però ormai riusciti  a rimediare abbastanza a tale difficoltà). Abbiamo la certezza  che tutti questi pezzi, rari e meno rari, continueranno a riscuotere un vivo interesse da parte dei sempre più numerosi visitatori.


- - - - -


115 - Storia delle civiltà, Baggioli, Milano, 1964 circa


Iniziamo la nostra rassegna con l'interessante trilogia storica degli album Baggioli.

Il primo album "traccia, con i gradevoli disegni di Alvaro Mairani, una storia delle antiche civiltà che parte dalle origini della nostra specie per arrivare fino al tramonto del periodo ellenico" (dal catalogo Mencaroni-Valtolina).

Album di formato 21,2 X 30,9 , composto da 240 figurine lucide, disegnate, a colori, di formato 7,4 X 5,5 e multipli.

La raccolta fu riproposta più volte negli anni seguenti dall'editore, in un caso anche con una copertina leggermente diversa, in cui lo sfondo era giallo anziché rosso, e le figurine opache. Una versione assai più tarda, del 1972, riproporrà tutte le figurine, integrate però con altre nuove: "Ripropone in una nuova veste editoriale e in un formato più piccolo, le figurine dell'omonimo album presentato nel decennio precedente, integrandole con quelle usate come introduzione a 'I secoli d'oro' e con una serie di autoadesivi. Questi ultimi servivano in parte a completare quattro grandi immagini dedicate alle 'antiche civiltà' stampate negli interni di copertina dell'album, in parte per tracciare una breve storia delle armi antiche ospitata in quarta di copertina" (album di formato 24,5 X 34 , composto da 328 figurine, 277 lucide + 51 autoadesivi, di formato 7 X 5,2 e multipli per quanto riguarda le figurine, 5,5 X 4,5 per quanto riguarda gli autoadesivi). Qui di seguito è raffigurata la copertina di quest'album:



    










STORIA DELLE CIVILTA'

- - - - -


116 - I secoli d'oro, Baggioli, Milano, 1966 circa


Il secondo pezzo della trilogia fu edito circa due anni dopo il primo. "Riprende il discorso interrotto in 'Storia delle civiltà', e dopo un breve sunto dello stesso si occupa del lungo periodo storico che va dalla fondazione di Roma alla scoperta dell'America, sempre con figurine di interessante fattura. Numerose figurine verranno poi riutilizzate nel più tardo 'La storia d'Italia'" - una raccolta quest'ultima del 1972 (dal catalogo Mencaroni-Valtolina).

Album di formato 24,5 X 34 , composto da 370 figurine lucide, disegnate, a colori, di formato 7,2 X 5,2 e multipli.











I SECOLI D'ORO

- - - - -

117 - Civiltà in cammino, Baggioli, Milano, 1967


"Conclude la trattazione storica iniziata in 'Storia delle civiltà' e proseguita con 'I secoli d'oro', muovendo da dove quest'ultimo si era arrestato per giungere fino ai giorni nostri" (dal solito catalogo Mencaroni-Valtolina).
Esistono diverse versioni dell'album, che si differenziano per particolari poco importanti.

Album di formato 24,4 X 34 , composto da 290 figurine lucide, disegnate, a colori, di formato 5,2 X 6,8 o viceversa, e multipli.







CIVILTA' IN CAMMINO

- - - - -

118 - Raccolta Figurine Serie Animali, Carroccio, Milano, 1950

Proseguiamo la nostra rassegna con cinque bellissimi album didattici delle Edizioni Carroccio.

Il primo album in ordine cronologico fu dedicato al mondo animale, un tema alquanto ricorrente nelle collezioni didattiche dell'epoca. " [...] propone una rassegna di animali seguendo un rigoroso ordine alfabetico che parte dall'airone per giungere allo zebù. I disegni particolarmente efficaci delle figurine rendono la raccolta graficamente molto interessante" (dal catalogo Mencaroni-Valtolina, sul quale si trovano altresì informazioni su due varietà di stampa delle figurine, e su alcune peculiari modalità di completamento della raccolta - si poteva infatti acquistare l'intera serie delle figurine in una sola volta).
Album di grande formato 24 X 33,8 , con 216 figurine disegnate (opache a sfondo bianco, o lucide a sfondo giallastro) a colori, di formato 5,5 X 5,5 .

La raccolta fu riproposta sostanzialmente identica dalle Edizioni Cicogna di Villasanta (Milano) qualche anno più tardi (1956), "la nota casa editrice specializzata in figurine 'da gioco' di piccolo formato e varia tematica". Un'ulteriore curiosa edizione a fini promozionali la si deve alla Nafric, "produttrice del 'formaggino di qualità superiore'" (ditta di Pietro Natali e figlio, Sesto San Giovanni, Milano: nella penultima di copertina dell'album in oggetto veniva reclamizzato il loro formaggio DON CAMILLO !). Diciamo curiosa perché le figurine, che venivano apposte sui formaggini, avevano la classica forma triangolare del caso, mentre le caselle dell'album su cui potevano essere applicate avevano forma quadrata! L'album era di formato alquanto più piccolo dell'originale, 24 x 17, e aveva un po' meno  figurine, solamente 192, come abbiamo detto a forma di triangolo (isoscele) di formato 4 x 3,5 (4 per i due lati uguali), numerate. Qui di seguito alcune interessanti immagini della rara raccolta, dovute alla cortesia del Dott. Roberto Costa Devoti di Verona (già menzionato per l'aiuto prestato in ordine al completamento dell'album "L'amico degli animali"!).













 











SERIE ANIMALI



- - - - -


119 -
Guerrieri antichi e moderni, Carroccio, Milano, 1951


"La raccolta propone una storia per immagini della figura del guerriero, dalla preistoria ai giorni nostri, ponendo l'accento soprattutto sul suo abbigliamento ed equipaggiamento" (dal consueto catalogo Mencaroni-Valtolina).

Esistono diverse versioni dell'album, che si distinguono per particolari poco importanti.

Album di formato 24,5 X 33,8 , composto da 216 figurine opache, disegnate, a colori, di formato 4 X 7,8 .
 










GUERRIERI ANTICHI E MODERNI



- - - - -


120 -
Le Razze e i Costumi, Carroccio, Milano, 1951


"Introdotta da una bella copertina di Cremonini la raccolta propone una storia del costume che spazia tra varie etnie in differenti epoche. Interessanti, nella loro a volte involontaria comicità, le didascalie che accompagnano le immagini, ove si afferma ad esempio che 'la Cina è infestata (sic!) da un vero esercito di sacerdoti e bonzi' (fig. 14), o che 'un'altra piaga della Cina era quella delle Società segrete (...). Scopo di tali società? Qualsiasi scopo, pur di congiurare' (fig. 15). Le figurine si applicavano inserendo due loro angoli nelle fustellature predisposte sulle pagine dell'album. La raccolta è stata riproposta sul mercato a fini promozionali dalla 'Chewing General Company - Baby Gum'" (dal catalogo Mencaroni-Valtolina).

Album di formato 24,5 X 33,8 , composto da 216 figurine opache, disegnate, a colori, di formato 4 X 7,8 .











LE RAZZE E I COSTUMI


- - - - -


121 - Profeti e Santi, Carroccio, Milano, 1951


"Dopo un'introduzione dedicata ai Profeti e ad altri personaggi biblici, ed un lungo intermezzo sulla vita di Gesù, la raccolta prende in esame le figure di numerosi Santi, trattate senza seguire un ordine riconoscibile. Le figurine, necessariamente simili a 'santini' e di ottima qualità, somo opera del bravo artista Armando Collino, già autore negli anni trenta (spesso sotto lo pseudonimo 'Armand Kollin') di numerose valide illustrazioni per cartoline con tema l'infanzia. La bella copertina è del solito Cremonini" (dal catalogo Mencaroni-Valtolina).

Esistono diverse versioni dell'album, che si distinguono per particolari poco importanti. All'interno di una di queste era inserito un volantino, dove l'editore annunciava una raccolta intitolata "Personaggi Salgariani e Gli eserciti del mondo", che non risulta purtroppo essere stata mai realizzata.

Album di formato 24 X 33,5 , composto da 162 figurine opache, disegnate, a colori, di formato 5,2 X 7,5 .






PROFETI E SANTI

- - - - -



122 -
Le meraviglie del mondo, Carroccio, Milano, 1953
(
Albo N. 1 - Dalla creazione del mondo al diluvio  universale )


Presentiamo questa raccolta allo scopo di documentare il più possibile le collezioni dedicate al tema "meraviglie del mondo", anche se l'album presenta la sgradevole peculiarità (dal punto di vista di scansioni che si possono ammirare in rete) che le didascalie delle figurine erano riportate sul riquadro in cui andavano apposte le figurine, le quali venivano quindi dai collezionisti incollate solamente sul bordo superiore, in modo da poterle rialzare per leggere cosa c'era scritto sotto. Tale inconveniente viene fortunatamente per noi parzialmente superato dalla presenza di "ulteriori e corposi testi esplicativi" (dal catalogo Mencaroni-Valtolina). "La raccolta propone una sintesi 'storica', mutuata dalla Bibbia, che va dalla creazione del mondo al diluvio universale. La trattazione, che mescola alcuni elementi scientifici ad una dose predominante di credenze religiose, è illustrata con grandi figurine dagli affascinanti disegni [...] era trasparente l'intenzione dell'editore di dare un seguito alla raccolta, che non risulta tuttavia essere stato poi realizzato".
Album di grande formato 23,7 X 33,5 , costituito da 100 figurine disegnate opache a colori, anch'esse di grande formato 9,7 X 6,8 .
[La collezione fu riproposta qualche anno più tardi dalla Chewing General Company, di Milano, semplicemente "riciclando fondi di magazzino sui quali viene incollata in copertina anteriore un'improvvista striscia di carta con la scritta 'Baby-Gum -
Chewing General Company ' che va a coprire le scritte [...] impresse sugli album Carroccio" (sempre dal catalogo Mencaroni-Valtolina).]

Aggiungiamo in conclusione che per il momento (agosto 2008) sono 3 gli album intitolati alle "meraviglie del mondo" presenti nel museo, e che ne sono noti almeno altri 3 (per ulteriori dettagli si rinviano ovviamente gli interessati al catalogo Mencaroni-Valtolina): uno bruttino delle Edizioni Didattiche G. De Leo di Genova (senza data); uno dell'Editore Littera di Torino (ancora senza data), che riprende numerose  figurine dalle collezioni "Il mondo in casa" delle Edizioni Rama e P.E.I.;  uno infine alquanto pregevole edito dalla Nestlè nel 1957, che speriamo di riuscire prossimamente ad inserire nelle pagine web del museo. Menzioniamo pure (ottobre 2008) un quarto album, dell'Editore Marino Tomasina di Milano (1951), intitolato "Albo delle meraviglie", attualmente presente nella sala N. 163 del museo (14mo piano).
Nella medesima categoria, con riguardo però al "mondo", anziché  alle "meraviglie", potrebbero essere menzionate numerose altre raccolte. Citiamo qui brevemente:
"Giro del mondo" (a colori in figurine), della Editoriale La Veltro di Milano (1956 circa); "Cartoline del mondo" (1 a serie: Europa), della Editrice B.N. (Bienne, di Gazzada, Varese) (1963) (non risultano mai apparsi i quattro seguiti annunciati in questo primo album, che avrebbero dovuto essere dedicati agli altri continenti); "Giramondo", della Ferrero (1964); "Occhi sul mondo", della Mira (1966) (tale raccolta conobbe una successiva edizione omonima per opera della C.D.C. nel 1971); "Il Mondo",  della Imperia (1968 circa); "Cento città" (1971) e "Saluti dal mondo" (1972), due dei 15 piccoli album che componevano l'"Enciclopedia" del settimanale  "Il Monello", della Casa Editrice Universo di Milano; etc..







LE MERAVIGLIE DEL MONDO



- - - - -

123 - Dalle tribù guerriere al soldato d'oggi, Lampo, Milano, 1953

Torniamo adesso con i prossimi due album alle nostre amate Edizioni Lampo e B.E.A., mostrando due album assolutamente meritevoli  di attenzione.
Il primo "illustra, con figurine ben disegnate, la tipologia del guerriero, partendo dalle tribù aborigene americane, africane ed asiatiche e spostandosi poi verso il mondo occidentale, di cui tratteggia una ricostruzione storica che va dagli antichi romani alla Seconda Guerra Mondiale" (dal catalogo Mencaroni-Valtolina, cui rimandiamo per ulteriori notizie su due diverse edizioni della raccolta, presentanti lievi variazioni l'una dall'altra).
Album di formato 21,2 X 31,2 , composto da 235 figurine disegnate a colori, opache, di formato 4,4 X 6,2 , orizzontali e verticali, e multipli.








  DALLE TRIBU' GUERRIERE
AL SOLDATO D'OGGI



- - - - -


124 -
Popoli Continenti Costumi di tutto il mondo, B.E.A., Milano, 1950

"Esordio dell'editore nel campo propriamente didattico, con un album di enorme successo. Presenta, con belle illustrazioni policrome, la popolazione e la fauna dei vari continenti e quindi una lunga e dettagliata storia dei costumi" (dal catalogo Mencaroni-Valtolina, cui si rimanda per ulteriori notizie sulle numerose riedizioni della raccolta, "distinguibili da particolari minimi e nel complesso insignificanti").
Album di formato 23 X 29,5 , composto da 440 figurine disegnate lucide a colori, di formato 4,2 X 5,3 (le figurine numerate da 369 a 440 andavano incollate nelle prime pagine dell'album, a costituire diverse cartine geografiche).

Nota (ottobre 2010) - C'è una piccola curiosità editoriale da segnalare intorno a questa raccolta. In qualcuna delle edizioni successive dell'album, le figurine N. 188 e 215 (rispettivamente pagina N. 21 e pagina N. 23 della copia presente nel museo) furono completamente ridisegnate, pur mantenendo lo stesso soggetto. Grazie alla cortesia del gentile collezionista  Valter Michelassi, siamo in grado di presentare qui di seguito entrambe le versioni della figurina N. 188. Speriamo di poter fare presto altrettanto con la figurina N. 215.

Nota aggiunta - Leonardo Tais, già menzionato nelle pagine del museo per altre gradite collaborazioni, ci permette di completare la predetta lacuna a tempo di record! Non solo, ma ci manda pure l'immagine di una versione difettosa della figurina N. 215, chissà che siffatti errori di stampa non fossero all'origine della curiosità editoriale segnalata...



         



            


Nota (aprile 2013): Il collezionista reggino Domenico Battaglia , già menzionato nell'VIII piano del museo, ci segnala una nuova singolare anomalia editoriale relativa al presente album. Essa concerne la figurina N. 120, che si trova alla pag. 17 (presente nella pagina web di cui a questo link), secondo la costante convenzione del museo di iniziare contando come pagina N. 1 la copertina (anche nel caso di una numerazione originale delle pagine, un'eventualità che qui ricorre).

Nota (gennaio 2014): Ancora Domenico Battaglia ci segnala cortesemente l'esistenza di una versione dell'album alquanto diversa da quella presentata nel museo, una versione che da una serie di dettagli è lecito ritenere una precedente edizione dell'album (immaginiamo però ancora 1950, o no?!).
"Da tempo avevo notato che la copertina di questo interessante album aveva un qualcosa di 'ritoccato'. Mi riferisco all'immagine della famiglia leonina posta sotto gli indigeni in copertina. Se lei ha notato dietro questa piccola immagine si intravede una scritta cancellata che ad intuito recita 'album per figurine'. Avevo immaginato una correzione in fase di impaginazione prima della stampa e non ci ho pensato più. Invece da poco mi è capitato tra le mani un album in discrete condizioni in cui si può notare che manca la vignetta dei leoni in copertina e la scritta 'album per figurine' si trova al suo posto con un altro carattere. L'album in questione è leggermente più piccolo rispetto a quello tradizionale (28,8 X 21 contro 29,5 X 22,8 cm), inoltre il colore delle pagine interne non è bruno ma blu (le figurine risultano piuttosto sacrificate dentro questo album un po' più ristretto). Infine, nell'ultima di copertina non c'è la solita immagine con il mappamondo e i quattro personaggi, ma la sola indicazione della casa editrice e la scritta 'omaggio'. A mio avviso sembra una prima edizione da cui riveduta e corretta è partita poi la solita versione che tutti conosciamo".







POPOLI CONTINENTI COSTUMI


- - - - -



125 -
Attori del cinema, Lampo, Milano, 1957 o 1958


[A proposito di quest'album, si veda anche la scheda cronologica presente nella sala N. 18, al secondo piano del museo.]
"Quinta ed ultima incursione dell editrice Lampo nel mondo dei divi dello schermo, realizzata con figurine caratterizzate da una cornice di color giallo" (dal catalogo Mencaroni-Valtolina). L'album ha un aspetto piuttosto povero, essendo le figurine del tutto prive di didascalia (il nome del personaggio è riportato direttamente nella figurina): brevi note biografiche relative agli attori, che vengono presentati in ordine strettamente alfabetico, vennero inserite nelle pagine finali dell'album.
Album di grande formato 25 X 34, costituito da 300 figurine lucide fotografiche a colori, di formato 5 X 7.







ATTORI DEL CINEMA


- - - - -



126 -
Geografia, Lampo-Moderna, Milano, 1969

Presentiamo adesso nelle due sale 126 e 127 due raccolte "minori", ma alquanto graziose, meritevoli quindi di essere ospitate nelle pagine web del museo.
Il primo è della Lampo, nella sua fase come Editrice Moderna. Album di inconsueto formato orizzontale, 28,5 X 20,5 , come altri album della Lampo di quel periodo (vedi per esempio "
Africa e suoi abitanti ", nel quinto piano del museo, oltre ai molto diffusi "Naturama", "Mondorama", "Vita e colore", di cui abbiamo in progetto di occuparci in un prossimo futuro), consistente di 244 figurine opache disegnate a colori, di formato 6,7 X 8,1 , con 6 cartine geografiche di formato 12 X 8,1 , raffiguranti l'Italia e i 5 continenti, orizzontali e verticali.
Le figurine alternano cartine geografiche delle regioni italiane e di diverse regioni del mondo a raffigurazioni di gradevole fattura dei relativi abitanti, riprese per la maggior parte dell'album "Razze umane" (vedi il secondo piano del museo).

[Amor di verità vuole che qui si osservi come la Lampo usasse il materiale a sua disposizione con una certa ... disinvoltura (la vedremo nuovamente in campo a proposito dell'album "Storia dei trasporti", sesto piano del museo). Per esempio, il "Pescatore napoletano" di "Razze umane" diventa un cittadino monegasco in "Geografia", allo stesso modo che la "Donna di Sardegna" della prima raccolta diventa una rappresentante del gentil sesso della Bulgaria nella seconda, e non sono questi i soli casi...]







GEOGRAFIA


- - - - -


127 - L'avventura dell'uomo, MA.GI., Bologna, 1962


La MA.GI. di Bologna, di cui ci è nota unicamente questa raccolta, pubblicò nel 1962 un piccolo album anch'esso di formato orizzontale, 24,8 X 23,8 , consistente di 144 figurine disegnate opache a colori, di formato 9 X 7,2 , orizzontali e verticali. Le figurine illustrano varie tappe fondamentali della storia dell'umanità (in copertina viene riportata l'indicazione: "Esplorazioni - Invenzioni - Scienza e Pensiero"), con disegni di gradevole fattura, che appaiono purtroppo sviliti, secondo il catalogo Mencaroni-Valtolina, "dalla mediocre stampa".
La raccolta fu proposta anche con un diverso album di formato leggermente più piccolo, di colore giallo nello sfondo di copertina, e nell'anno successivo fu ripubblicata con una figurina in più (da applicare in terza di copertina), celebrante il centenario della nascita di Gabriele D'Annunzio. Anche per tale seconda edizione esistono due versioni dell'album sostanzialmente identiche, eccezion fatta per il colore dello sfondo della copertina, ma per queste ed altre informazioni più approfondite rinviamo come al solito i visitatori al menzionato ottimo catalogo.










L'AVVENTURA DELL'UOMO





- - - - -


128 - tuttaitalia, La Folgore (Fol-Bo), Bologna, 1968 circa           



Nella sala N. 89 del museo (piano ottavo) ci siamo occupati a lungo degli album "europei" dell'editore in oggetto che recavano l'indicazione: ENCICLOPEDIA DELLE RICERCHE serie n. 2, qui ci occuperemo invece di quelli "italiani" che recavano l'analoga indicazione, ma con serie N. 1. Successivamente alle raccolte "Italia" di cui abbiamo parlato nella sezione 83 del piano citato, l'editore presentò infatti, più o meno contemporaneamente agli album "Tutta Europa", una serie di analoghi album intitolati però "Tutta Italia". La prima raccolta del genere vide la luce intorno al 1966, ed era costituita da un album di formato 19,5 X 27,5 , con 288 figurine lucide a colori, in prevalenza fotografiche, più 96 figurine autoadesive raffiguranti i vari stemmi delle città italiane (formato delle figurine normali 8 X 5,6 , orizzontali e verticali, degli stemmi 4 X 5,8). Vediamo come viene presentata tale collezione, di cui è riportata qui di seguito la sola copertina, nel solito catalogo Mencaroni-Valtolina.







"E' un'erede diretta, dal punto di vista della struttura, della storica raccolta 'Italia', dalla quale si differenzia tuttavia sotto tutti gli altri profili. La raccolta ci conduce alla scoperta della realtà e delle bellezze del nostro paese condotta con figurine in prevalenza fotografiche commentate con dovizia di testi. Dopo il consueto esame regione per regione, si passano in rassegna fiumi, monti, laghi ed altri aspetti geografici con figurine disegnate di gradevole fattura (alcune siglate 'M' ossia Marinella Montanari). Conclude la raccolta una galleria di autoadesivi (a fondo bianco) che riproducono gli stemmi delle città italiane".

Gli autori aggiungono che la raccolta fu in seguito più volte riproposta dall'editore sotto la nuova ragione sociale "Fol-Bo", sigla di cui non ci vuole molta fantasia per saper interpretare il significato.
 

Una di queste riproposte, pressoché identica dal punto di vista editoriale a quella precedente*, ad eccezione della copertina, è la raccolta che  presentiamo nel museo, risalente al 1968 circa.

"Ripropone, con differente copertina, la raccolta già presentata con la ragione sociale 'La Folgore'. Il contenuto dell'album è apparentemente identico, ma vi sono in realtà diverse piccole variazioni che sfuggono ad un esame sommario. Ad esempio a pag. 11 la figurina n. 44, che nell'album La Folgore si occupava della  'popolazione italiana', qui tratta invece delle 'dimensioni d'Italia' (questa figurina era già presente sull'album precedente a pag. 14).
Nota: la raccolta verrà in seguito riproposta sul mercato con ulteriori modifiche".

Prima di passare al pezzo ammirabile nel museo, aggiungiamo l'immagine di un'altra copertina di questa raccolta che conobbe grande popolarità, presentandola con le parole del nostro consueto indispensabile catalogo (formato editoriale sostanzialmente identico, tranne un album leggermente più piccolo, 19,5 X 27, e due figurine autoadesive in più).






"Ripropone la raccolta già edita in precedenza. Al di là dell'evidente cambiamento dell'immagine di copertina vi sono diverse variazioni interne difficilmente percepibili a prima vista. Alcuni testi (pag. 40) vengono sostituiti con altri. Diverse figurine (ad esempio le nn. 95, 112, 113, 165, 186) sono proposte con un'immagine differente. Vengono inoltre aggiunti due ulteriori stemmi adesivi, da applicare sulla pagina di frontespizio.
NOTA: esistono innumerevoli riedizioni (soprattutto autoadesive) di questa fortunata raccolta, caratterizzate da infinitesimali modifiche che mettono a dura prova la capacità di osservazione del più paziente ed attento collezionista".

* Febbraio 2014 - Il collezionista fiorentino Roberto Tognetti
ci invia cortesemente le scansioni di 5 pagine di una versione precedente dell'album presentato  nel museo:
"La versione presente nell'XI piano del museo è successiva ad una in mio possesso: nella regione Friuli Venezia Giulia è riportata infatti la provincia di Pordenone (nata nel 1968), mentre nel mio album non c'è. Esso potrebbe costituire quindi la prima edizione di tale versione della raccolta. Dopo un attento controllo, i due album risultano differenti soltanto per due figurine (una figurina e uno scudetto adesivo), e di conseguenza cambia l'assetto soltanto per cinque pagine".
L'osservazione ci permette ovviamente anche di precisare meglio la data dell'album presentato nel museo.
 





TUTTAITALIA



- - - - -



128 bis  - La nostra bella Italia (prima edizione), Imperia, Milano, 1967 circa


In tema di raccolte geografiche dedicate al nostro paese, ci è parso questo il luogo più opportuno per presentarne un'altra di un editore altrettanto importante e popolare: una collezione del 1967 circa, che ripropone a distanza di una diecina d'anni il titolo di un precedente bell'album della B.E.A. (vedi la sala N. 84 nell'ottavo piano del museo).


Album di formato 21 X 30,4 , composto da 194 figurine lucide a colori, fotografiche e disegnate, di formato 6,8 X 5,5 (orizzontali e verticali), 20 delle quali adesive telate.

"Presenta una rapida panoramica delle città italiane, suddivisa per regioni, con figurine fotografiche di sufficiente fattura integrate da altre disegnate che illustrano montagne, fiumi e laghi del nostro paese. Le 20 figurine che riproducono le cartine delle regioni, inserite nella normale numerazione, sono degli autoadesivi 'telati' . L'editore ha in seguito posto sul mercato una raccolta omonima, che riutilizza anche l'immagine di copertina di quella presentata in questa scheda. Il contenuto delle due collezioni è tuttavia profondamente differente" (dal catalogo Mencaroni-Valtolina).


Dedichiamo qualche ulteriore notizia a questa seconda raccolta dal medesimo titolo "La nostra bella Italia", apparentemente più  rara della precedente. La copertina è esteriormente quasi identica a quella di cui abbiamo parlato dianzi (si osserva unicamente una diversa tonalità cromatica nella stampa del disegno), ma l'album ha adesso un maggior numero di pagine (40, copertine escluse, in luogo delle precedenti 32), in corrispondenza all'aumento del numero delle figurine, che passano da 194 a ben 416 (lucide a colori, ancora fotografiche e disegnate, stavolta però di formato 6,2 X 4,8 , orizzontali, verticali e multipli). Scompaiono le figurine telate dedicate alle cartine delle regioni, le quali vengono qui illustrate "con figurine disegnate di grande formato" (9,2 X 5,5). "Una lunga appendice finale presenta isole, vulcani, montagne, fiumi e laghi della  nostra penisola".



 



LA NOSTRA BELLA ITALIA
(prima edizione)

- - - - -


129 - Le comiche di Stanlio & Ollio, Edisport Internazionale, Milano 


Singolare raccolta dedicata ai due grandi comici risalente probabilmente  agli anni '80, che presentiamo ugualmente nelle pagine del museo per la sua originalità, nonostante le figurine siano del tipo autoadesivo. Dopo una prima sezione dedicata ai film della celebre coppia, presentati attraverso loro fotogrammi, vengono proposte successivamente, con figurine disegnate di non eccelsa fattura, le storie: Fra' Diavolo, I figli del deserto, I fanciulli del West, Noi e la gonna, I diavoli volanti, C'era una volta un piccolo naviglio.
Album di formato orizzontale 27,5 X 21,5 , con 300 figurine per la maggior parte disegnate, lucide a colori, di formato 6 X 5.

Nota: Al nostro esemplare manca la figurina N. 86, si spera come sempre nella collaborazione di qualche gentile collezionista in modo da riuscire a presentare prima o poi un album virtuale completo!

Problema risolto, grazie a Giuseppe Ardò di Manfredonia, un altro amico del museo cui va tutta la nostra riconoscenza!

Giugno 2016 - Grazie al collezionista Andrea Cian di Treviso abbiamo corretto due errori presenti nella prima versione della raccolta disponibile nel museo. Alla pag. 4 sono state scambiate tra loro le figurine N. 15 e N. 19, ed è stata sostituita a pag. 17 la figurina N. 158.

 
 





LE COMICHE DI STANLIO & OLLIO  


  * * * * *


Work in progress...


La visita al museo virtuale della figurina prosegue in un'altra pagina web:


FIGURINE-HOME-PAGE-DODICI



Ritorna al museo virtuale della figurina


Ritorna alla home page