FIGURINE ANTEGUERRA





Dietro richiesta di diversi visitatori del museo, abbiamo deciso di compilare un succinto elenco delle collezioni di figurine anteguerra, un genere che nel nostro paese non ci sembra si sia sviluppato   raggiungendo il livello di altri, almeno per quanto concerne le raccolte con album: pensiamo per esempio ai bellissimi album prodotti in Germania e in Inghilterra. Tranne qualche eccezione che appare confermare la regola, le raccolte di figurine ben strutturate e numerate in Italia risultano arrivare relativamente tardi (come si vedrà, sono concentrate nel  periodo 1936/1938), collegate per la gran parte ad iniziative di tipo pubblicitario, e si presentano alquanto  modeste come qualità. Per non dire degli album, spesso inesistenti, e quando esistenti decisamente bruttini, niente di più che semplici raccoglitori di "prove d'acquisto" da consegnare completi al negoziante al fine di ottenere qualche premio (che si supponeva quindi di maggiore pregio dello stesso album e delle figurine!).

Il nostro principale interesse rimangono sempre le collezioni dotate di un album per la raccolta, ma essendo il materiale da menzionare abbastanza esiguo, abbiamo fatto qualche eccezione nella circostanza (in effetti, le serie di figurine senza album sono invece piuttosto numerose).



(Alcune figurine di una serie di 27 dedicata a un'avventura di Topolino
dalla collezione personale di Mario Ferrari)

Non nomineremo comunque le serie delle figurine Liebig, ritenendole di un genere alquanto diverso, così come non menzioneremo singole figurine pubblicitarie non facenti parte di raccolte con un comune filo conduttore. Per le Liebig rimandiamo alle pubblicazioni specializzate, si veda per esempio il sito della nota ditta Sanguinetti: http://www.figurineliebig.com

Aggiungiamo che le figurine Liebig conobbero nel corso degli anni diverse imitazioni: qui di seguito un campione (in fronte e retro) delle figurine offerte in omaggio dalla ditta Franck.






Informiamo gli appassionati che già non lo sappiano, e i semplici curiosi del genere, che un po' di immagini di figurine anteguerra si possono trovare (e acquistare) nel bel sito di Giovanni Masino:

http://www.masinogiovanni.com/04sportive/03_sportive_figurine_didattiche_16_anteguerra.htm


Si ringraziano vivamente per la preziosa collaborazione Mario Ferrari (di  Nave, Lucca), senza il cui apporto questa scheda non avrebbe mai  potuto  vedere  la luce, Riccardo Corizza, Andrea e Scileili Tajariol, e infine il solito ... Marco Mario Valtolina. Aggiungiamo Icilio Montagnini, che ci ha gentilmente  messo a disposizione numerose immagini di figurine sportive.
Si ringrazia inoltre in maniera particolare Roberto Costa Devoti, anch'egli già menzionato in altre parti del museo, per averci permesso di ammirare la serie quasi completa dei Francobolli educativi e altre collezioni dell'epoca.

Aprile 2009: ancora alla cortese collaborazione di Mario Ferrari si deve un importante aggiornamento della presente scheda, con numerose nuove immagini!
Dato il considerevole aumento del numero delle informazioni, abbiamo deciso di suddividere la scheda in due parti: nella seconda, cui si accede dal link posto alla fine della presente pagina, troveranno posto la maggior parte delle raccolte anonime, delle figurine "da gioco" senza album, quelle sulle quali si hanno minori informazioni, etc..


- - - - -




Artiste liriche, Artisti lirici, Attori, Attrici, Casa Savoia, Musicisti, Pittori, Poeti e Letterati, Scienziati, Scultori, serie di figurine fotografiche della Compagnia di Assicurazioni L'Italiana, Torino, tra il 1906 e il 1910 - Altre analoghe serie di figurine riguardarono Famosi dipinti e sculture, Vedute d'Italia (Bologna, Cagliari, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Padova, Pisa, Riviera Ligure, Roma, Torino, Venezia, Verona)

Simili figurine nel medesimo periodo, recanti la pubblicità di diverse ditte non aventi nulla a che fare con il tabacco, vennero comunque distribuite attraverso pacchetti di sigarette. Rammentiamo per esempio: Serie Artiste, Serie Artiste di canto celebri, Serie Artisti drammatici, Serie Attori italiani, Serie Automobili, Serie Aviazione, Serie Bellezze femminili, Serie Corse al galoppo, Serie Divina Commedia, Serie Esploratori, Serie La pettinatura femminile attraverso i secoli, Serie Risorgimento italiano, Serie Vedute varie, etc. (per maggiori dettagli si consulti: Lucilla de Magistris, Catalogue of Italian Tobacco Issues , Cataloghi nuova serie 2, Museo della figurina, Modena, 1990).




Ancora ai primissimi anni del '900 possono essere fatte risalire le figurine umoristiche dell'editore Adriano Salani di Firenze, una cui immagine è sopra riportata (cortesia di Mario Ferrari).


  


Figurine propagandistiche (senza album) emesse dalla Ditta Cioccolato-Cacao Costanzo Decri, di Genova, in occasione del  conflitto libico nel 1911-12.









(Immagini cortesia di Mario Ferrari)


Sempre la stessa Ditta Decri di cui sopra emise, negli anni successivi, altre belle serie di figurine, ancora senza album. Nelle immagini precedenti è possibile ammirare qualche esempio di quelle dedicata alla Bibbia , alla Divina Commedia di Dante Alighieri, al libro Cuore di Edmondo De Amicis.


 


Nell'immagine precedente, tratta dal II volume di Collezionismo Italiano (Compagnia Generale Editoriale, Milano, 1979), una serie di figurine propagandistiche "da gioco" prodotte durante la Grande Guerra 1915-18.


Cioccolato Sport Regalo (90 figurine con album), Editore Helvetia, Reggio Emilia, anni '20

                      
                                                                                                 
 



(Purtroppo non abbiamo un'immagine migliore della copertina,
per il momento ai fini di documentazione storica ci dobbiamo accontentare di questa.)

Collezione Sport (60 figurine con  album), Editore Cioccolato Stagni Pettazzoni & C., Bologna, anni '20
Gennaio 2011: Ancora Mario Ferrari ci invia gentilmente una bella scansione di alcune di queste figurine, che erano suddivise in diverse serie.

     

 


 


Collezione Foot-Ball Cannone del Cioccolato SPES - ancora la Stagni Pettazzoni produsse le precedenti belle figurine di soggetto sportivo.








Stemmi Città d'Italia (600 figurine con album),  Editore Achille Brioschi, Milano, anni '20





Serie Stemmi d'Italia, Editore Fassi, anni '20/'30

Tricolore Regalo (500 figurine con album), Editore Cioccolato Pini, Bologna, 1922

  


Animali (100 figurine con album), Editore Cioccolato Piazza, Milano, 1926 - La medesima ditta nello stesso periodo distribuisce anche figurine di ciclismo.

Figurine sportive di editore sconosciuto. Presentiamo adesso due serie di figurine riconducibili alla fine degli anni '20. Le prime sono figurine circolari di cartoncino pesante, diametro 5,5 cm, purtroppo nessuna scritta sul retro che ne permetta l'identificazione (comunque, Monzeglio fu al Bologna dal 1926 al 1935):


    

Dicembre 2010: Gianfranco Ronchi, il curatore del bellissimo Museo di Pignaca , già menzionato in altri settori del nostro museo (per esempio nella scheda FIDASS), ci segnala cortesemente che quelle di cui all'immagine precedente NON sono figurine! Si tratta semplicemente di immagini ritagliate dalla copertina posteriore di un quaderno scolastico , che si può ammirare intero nel predetto museo.

Le seconde sono da annoverare probabilmente tra le primissime figurine di calciatori prodotte in Italia:

    





Figurine sportive, Editore Cioccolato Mocchetti, 1927 circa
(La figurina rappresenta il calciatore Giulio Balestrini - e non Ballestrini, come erroneamente indicato nella didascalia - che militò nell'Ambrosiana Inter)



(Si clicchi qui per ammirare un album quasi completo
di questa "Raccolta di 80 fotografie Stars",
file pdf cortesia di Nicola Mascotti)

Figurine sportive, Editore Cioccolata Lurati, 1927 (assai simili alle precedenti)
(Ci sono tutte le squadre, con 11 e più figurine per ogni squadra; inoltre, analoghe figurine di ciclismo - da Icilio Montagnini)


 






Figurine sportive della Zàini, Milano, senza album, dal 1927 in avanti (ultima immagine cortesia di Mario Ferrari)
(Per quanto concerne il calcio, ci sono tutte le squadre, con 11 figurine per ogni squadra, numerate, a colori  - da Icilio Montagnini)

Dalla collezione privata di Icilio Montagnini: La formazione del Milan 1934-35 nelle figurine dei calciatori Zàini .




Nota di Icilio Montagnini: C'è da dire che diverse ditte produttrici di cioccolato, caramelle ecc. usavano   sempre le stesse figurine (spesso di un formato tipico 4,5 X 3 circa), limitandosi semplicemente a sovrastamparvi il loro timbro (sul fronte, come nel caso dell'immagine precedente - della Ditta Caramelle G. Rosselli di Palermo - o sul retro, come nel caso dell'immagine che segue).



Anche nel caso delle seguenti figurine, delle Caramelle Confetture Carlo Pagliarini di Romano       Lombardo (Bergamo), a  sinistra, e della Ditta I.N.C.A.S. di Firenze ( Cioccolato Caramelle Confetture Majestic) , l'indicazione dell'editore era riportata sul  retro.

      



Nel seguito un altro esempio di figurine dedicate al mondo del calcio, questa  volta distribuite ai soliti fini promozionali dalla Ditta V. Gandini di Emilio Bielli, di Bogliaco (Gargnano, Brescia). La prima rappresenta probabilmente il calciatore Vittorio Mosele (Thiene - Vicenza, 1912), che fu portiere dell'Alessandria e del Napoli, la seconda il centrocampista uruguayano Ricardo Faccio (1907), che militò nell'Ambrosiana Inter tra il 1933 e il 1936.

   





Numerose furono anche le figurine del tutto anonime, e non si comprende perché l'editore non abbia voluto restare in qualche modo ...  immortalato sui suoi prodotti. Qui di seguito due esempi di una bella  serie di figurine di origine sconosciuta dedicate ancora al mondo del calcio (con atleti rappresentati nella parte inferiore della figurina in azioni di gioco), e una analoga concernente quello del ciclismo.


      





Secondo quanto già accennato nei vari punti specifici, insieme a figurine dedicate al mondo del calcio, ne furono spesso prodotte di analoghe dedicate a quello del ciclismo , i cui protagonisti erano al tempo altrettanto popolari. Nell'immagine immediatamente successiva, due siffatte figurine della ditta L'Iriense (gli iriensi sono gli abitanti di Voghera!), tardi anni '20.








 

Cioccolato Cinema (320 figurine con album), Editore Cioccolato Zucconi, Sesto Fiorentino (Firenze),     1928 (immagini cortesia di  Mario Ferrari)
In tema cinematografico, la ditta produceva anche le serie "Supercinema" e "Caramella films", oltre a una serie di figurine che illustravano invece: "I poemi celebri", "Racconti celebri", "I Romanzi comici" (vedi immagine successiva).

  


( Si clicchi qui per visionare ulteriori immagini di figurine Zucconi a soggetto cinematografico )

Album Ricordo (due serie di 50 figurine con album), Editore Cioccolato Viola, Firenze, 1928-1929

Nel regno animale - Collezione istruttiva e dilettevole (44 figurine con album), E.V.V.A., Genova,      1929 (vedi anche la raccolta successiva)

(si clicchi qui per qualche immagine delle bellissime figurine e informazioni sull'album)
           







(Immagini cortesia di Mario Ferrari)

(Si clicchi sul seguente link per ammirare
le scansioni di questo album completo,
dalla collezione personale di Marco Mario Valtolina)

Collezione zoologica (176 figurine in cromolitografia a rilievo), S.A. Melitta, Genova, 1929 circa.
La presente raccolta appare per molti versi analoga alla precedente, anche se le figurine sono parecchie di più, e di formato ridotto (lì erano figurine a tutta pagina, qui ce ne sono quattro per pagina).






Al biennio 1929/1930 deve essere fatta risalire questa serie di 27 figurine dedicate alle avventure di Pinocchio, disegnate da Giovanni Bissietta.
( Si clicchi qui per visionare le altre 15 figurine che mancano per ammirare la serie completa )
(Immagini cortesia di Mario Ferrari)

Concorso del cacciatore (60 figurine con album), Industria Dolciaria Casareni, Livorno, 1930








(Immagini cortesia di Mario Ferrari)

Concorso del pescatore (40 figurine con album), Industria Dolciaria Casareni, Livorno, 1930


Robinson Crusoè, Ed. Libreria Orientale,  Genova, 1930




Collezione Campionato Foot-Ball 1931-1932 Divisione A, Editoriali Il domani d'Italia, Verona, 1931
Novembre 2910: Siamo grati ad Andrea e Scileili Tajariol per averci gentilmente inviato le scansioni di questo rarissimo album completo , con singolari figurine in celluloide.



     

Figurine sportive, Editore Cioccolato Salvi, anni '30 (annate 1933, 1934 e 1935)








       Si clicchi sul link per ammirare alcune figurine
della squadra nazionale italiana di calcio della collezione personale di Icilio Montagnini



- - - - -


   



Le arti - I mestieri - Costumi attraverso i secoli, serie di figurine distribuite dal Cioccolato Domus della   UNICA, anni '30


    


Della stessa Ditta di cui sopra, e nel medesimo periodo, venivano distribuite anche figurine di altri soggetti, quali le due riportate nelle immagini precedenti.





Crociera Aerea del Decennale (50 figurine), Editori Perugina (Perugia) e Buitoni (Sansepolcro, Arezzo), 1933/1934


 



Figurine dei campionati mondiali di calcio del 1934, pubblicate da Lotario Vecchi, Milano
[La distribuzione fu effettuata al solito da diverse Ditte, come mostra la precedente immagine di alcuni retro delle figurine - vi figura per esempio il Cioccolato Landi, di Milano - ancora una volta cortesia di Icilio Montagnini.]
(La relazione delle immagini con la  serie non è sicura.)


-  -  -  -  -

1935


     


      

(Immagini cortesia di Patrizia Fontana ,del bellissimo sito cartantica ,
vedi anche la sala N. 16 nel II  piano del museo)



(Gennaio 2012: siamo ancora una volta molto grati al Dott. Roberto Costa Devoti,
già menzionato in diversi altri luoghi del museo e della presente
particolare scheda, per averci inviato assai

gradite le scansioni di quest'album completo.)

Soldati nel mondo, Ed. Lotario Vecchi, Milano, 1934-35
(Come per altre analoghe raccolte dell'editore, menzionate nel seguito, l
e figurine in oggetto venivano distribuite su vari periodici per ragazzi dell'Editore. Nel caso specifico, sul retro di una di quelle che conosciamo è riportata l'indicazione: "Allegato alla rivista Jumbo n. 119 - 1935". )








"Assi" del ciclismo e del calcio
, 52 figurine di grande formato 6,5 X 10, Casa Editoriale Lotario Vecchi, Milano, 1935 (vedi anche la successiva raccolta del 1936 - le figurine venivano distribuite su vari periodici per ragazzi dell'Editore: Jumbo , Bombolo Primarosa , Rin-Tin-Tin )






(Immagine cortesia di Mario Ferrari)

Concorso calcistico, 34 scudetti con album, Editore Caffarel, 1935




Figurine coloniali (Personaggi e guerra in Abissinia) della Ditta Canobbio di Milano, produttrice di un additivo per alimenti chiamato  "Texas", 95 figurine, 1935-1936

Si clicchi qui per ammirare la serie completa di queste figurime
(dalla collezione privata di Mario Ferrari )




La serie quasi completa dei Francobolli educativi
(dalla collezione privata del Dott. Roberto Costa Devoti )


Francobolli educativi, 96 figurine da ritaglio con album, abbinate a un Concorso degli Amici di Topolino, Edizioni Walt Disney - Mondadori, Milano, 1935 (le figurine si trovavano sui settimanali Topolino e I Tre Porcellini , e in seguito furono riproposte anche su alcuni albi delle collane Nel Regno di Topolino e Gli Albi dei Tre Porcellini )



                          


   



           


    

(Immagini cortesia di Dario Fangaresi)

Supergara Santagostino, serie di 50 figurine propagandistiche disegnate da Domenico Natoli, emesse in occasione della guerra d'Etiopia (1935-36) dal calzificio Paolo Santagostino di Milano-Niguarda, senza album. Le raccolte delle figurine (o 100 alla rinfusa, o 50 nella serie ordinata dalla prima all'ultima) potevano essere spedite alla Ditta allo scopo di partecipare al relativo concorso.

[In alcune figurine sono presenti due giovani personaggi, Niguardina e Scalfarotto: l'origine di essi e dei loro nomi è narrata nel romanzo I bimbi dell'Onda , di Lucilla Antonelli, senza data, ma 1930 o 1931, edito anch'esso da/per la Santagostino e ancora illustrato dal Natoli (come tutta la pubblicistica relativa). Parallelamente, furono prodotte anche delle cartoline ispirate al libro, veramente belle.
Si può aggiungere che la raccolta in oggetto segue di diversi anni il romanzo menzionato, a dimostrazione della popolarità e vitalità raggiunta dai suoi protagonisti, al punto che tra i regali promessi dalla ditta troviamo un'altra opera della Antonelli appartenente al medesimo ciclo, Cuore e fuoco , 1937. Insomma,
i tempi erano cambiati, e Niguardina e Scalfarotto, inizialmente nati come protagonisti di una favola molto fantasiosa per bambini, diventano qui ... giovinetti conquistatori ( Dario Fangaresi).
Si clicchi qui per visionare altre immagini relative alla promozioni pubblicitarie della Santagostino .]


Tagliando JOB (24 figurine senza album), Varie Ditte,  1935
 

-  -  -  -  -

1936       






   

Concorso Mondo che ride (60 figurine con album), Editore Caramelle FIDASS, Serravalle Scrivia   (Alessandria) , 1936
[ Vedi anche la scheda generale sulle figurine FIDASS. ]













Concorso Topolino, 100 figurine con album, Elah (in effetti, come spesso accadeva, le figurine venivano offerte a fini promozionali anche da altre ditte, come testimonia l'immagine della rara bustina sopra riportata, della Ditta Pernigotti di Novi Ligure; l'elenco completo delle ditte associate nella distribuzione delle figurine si trova nella seconda pagina di copertina dell'album), dedicate a personaggi disneyani, 1936
.
Così come la figurina N. 20, "Il feroce Saladino", assurse a simbolo della raccolta "I 4 moschettieri" della Perugina-Buitoni, qui lo divenne la rarissima figurina N. 41, "La donna fatale", ispirata alla famosa attrice Greta Garbo (vedi immagine seguente). Pare che tale figurina fosse inizialmente distribuita nella proporzione di 1 su 1700, mentre in seguito si passò a 1 su 900 (informazione da Le figurine - Bollettino mensile del collezionista , N. 3, 15 maggio 1937, cortesia di Roberto Costa Devoti; nel medesimo numero della rivista si polemizza con Topolino , Mondadori, 22 aprile 1937, dove "La donna fatale" viene data equivalente soltanto a 40 figurine normali.)




La serie quasi completa delle figurime Elah
(dalla collezione privata del Dott. Roberto Costa Devoti )


(Ottobre 2012: L'album è stato completato grazie alla
gentile collaborazione di Nicola Gentile, il quale ci ha inviato
dalla sua collezione personale le scansioni delle tre figurine finora mancanti.)



               


In quegli stessi anni la Elah, assieme alla Saiwa, distribuiva delle simpatiche figurine di cartoncino sagomato, con base pieghevole, ispirate ancora al mondo disneyano (in numero di 24). Esistono pure analoghe figurine dedicate invece al mondo animale (numero sconosciuto, ne conosciamo almeno 34).
Si clicchi qui per ammirare alcune immagini di queste figurine, cortesia  di Dario Fangaresi

Le medesime figurine di cartoncino sagomato vennero distribuite, in un periodo probabilmente di poco successivo, dalla ditta SAB, "Casa fabbricante le maglierie TOPOLINO" (qualche immagine nella predetta scheda).


 



Ancora a proposito di figurine Elah, menzioniamo 50 rarissime figurine senza album dedicate al lungometraggio Disney "Biancaneve e i sette nani", distribuite negli anni 1939-1940.
Si clicchi qui per ammirarne un'ampia selezione.













(Immagini cortesia di Mario Ferrari)

Concorso Zoologico, 60 figurine, Fucat, Terni, 1936

Contro Sanzioni, Fabbrica Caramelle e Biscotti A. Manfredi, 1936


Figurine Caricature (36 figurine), V.A.V., Verona, 1936, avevano anche un  album per la raccolta





Figurine
del Grande Concorso delle Caramelle Esperia, Ancona, 1936


  

Figurine Din Don delle Caramelle Pagliarini (di Romano Lombardo, Bergamo), 1936                            (Figurine caricaturali, tipo editoriale simile alle Perugina-Buitoni sopra nominate)


 

 


La serie quasi completa delle figurime Il mio zoo
(dalla collezione privata del Dott. Roberto Costa Devoti )

Il mio zoo, 36 figurine con album, Edizioni LIR Robbio (figurine promozionali del formaggino MIO),     Pavia, 1936


         


    


(Si clicchi qui per visualizzare tutte le figurine.)

I 4 moschettieri, Editori Perugina (Perugia) e Buitoni (Sansepolcro, Arezzo), 1936, 100 figurine disegnate da Angelo Bioletto con album (l 'immagine della copertina è presente all'inizio della scheda ). Furono seguite nel 1938 da un'analoga raccolta intitolata "Due anni  dopo". Il clamoroso successo delle  figurine (rimasta famosa la rarissima "Il feroce Saladino"), incentrate sui personaggi  di una  trasmissione radiofonica di larghissimo ascolto, innescò verosimilmente numerosi imitatori, fino allora rimasti lontani dal genere delle figurine promozionali e non.
Le figurine Perugina-Buitoni vennero distribuite, oltre che nelle confezioni di prodotti alimentari delle due ditte, anche in pacchetti di sigarette (per esempio delle marche Faro, Principe di Piemonte, Zara), ma recavano in questo caso una didascalia rossa anziché nera (del resto, secondo Andrea Tajariol e Attilio Galimberti, esistono almeno 13 versioni differenti di queste figurine, tenendo conto pure dei retro!)






L'Italia e il suo Impero Coloniale, Raccolta geografica caramelle "San Giacomo" a cura del Prof. Giovanni De Agostini
, Ditta Ing. Gustavo Dufour e figli, Cornigliano (Genova), 1936










(Immagine delle figurine cortesia di Giuliano Burchi.
Quella della copertina è stata invece ripresa dalla seguente pagina web:
http://annitrenta.blogspot.com/2011_04_01_archive.html
dove si possono anche ammirare le immagini di altre figurine.)

Super-Raccolta Jumbo, 100 figurine, Casa Editoriale Lotario Vecchi, Milano, 1936 (vedi anche il precedente album del 1935 - veicolo pubblicitario delle caramelle della ditta Zàini, venivano distribuite su vari periodici per ragazzi dell'Editore: Jumbo , L'Audace , Pinocchio , Primarosa , Rin-Tin-Tin )










(Prima e seconda di copertina di un generico album contenitore di figurine prodotte dalla Zàini
in quegli stessi anni: figurine Cine, Sport, Africa Orientale Italiana)
(Immagini cortesia del collezionista Carlo D'Ovidio)





      


Colonie Italiane (I e II serie Abissinia), La Felsinea, Bologna, 1936 circa

Il 1936 fu l'anno dei giochi olimpici di Berlino, nell'occasione la stessa ditta La Felsinea produsse una serie di interessanti figurine dedicate all'evento ("Sport olimpionici"), vedi l'immagine seguente.




Figurine coloniali della Saiwa (serie Abissinia e altre), 1936 circa





 

 


Raccolta di fotografie Africa Orientale Italiana, Alimenti Dahò, Milano, 1936 circa

Novembre 2010: Dal Dott. Roberto Costa Devoti riceviamo: "Ho ritrovato una strano album, in perfette condizioni, anteguerra, di pregevole fattura, intitolato RACCOLTA DI FOTOGRAFIE AFRICA ORIENTALE ITALIANA, omaggio degli "Alimenti Dahò" di Milano. Ritengo che si tratti sicuramente di un album di figurine sia per le dimensioni delle stesse (una è riportata in copertina ed è di formato 8 X 5,2) sia per il fatto che all'interno, composto di fogli di cartoncino grigio, sono presenti esattamente 100 spazi per altrettante "fotografie" e che le prime 6 riportano in calce i nomi e titoli di altrettante personalità (il Re, la Regina, il Duce, Badoglio, Graziani, il Duca d'Aosta). Le dimensioni dell'album sono 33,5 X 25 e i fogli che lo compongono sono legati tra loro da un cordoncino anch'esso di colore grigio. Nessuna indicazione né di data né di Editore. Purtroppo è senza figurine (salvo quella in copertina);
sarei molto felice se magari attraverso i visitatori del Museo se ne potesse ritrovare qualcuna".

Febbraio 2011: Marco Mario Valtolina ci invia, ancora una volta assai gentilmente, le immagini in fronte e retro di una di queste rare figurine. Specifica che gli album Dahò dovrebbero essere due, che quello di cui sopra è il secondo, e infine di non avere assoluta certezza che la figurina in suo possesso appartenga al secondo album, e non al primo.



    
      
 
-  -  -  -  -

1937











(Immagini cortesia di Mario Ferrari)


L'album delle meraviglie, Creazioni pubblicitarie Dante Daini, 60 figurine distribuite dal già menzionato settimanale L'Audace di Lotario Vecchi (N. 196 del 1937)



   



(Immagini cortesia del collezionista Carlo D'Ovidio)

Assi dello Sport (60 figurine con album), Editore Caramelle Mera e Longhi, Varese, 1937


Collezione Milioni, 40 figurine (due serie di 20), Editore E. Lubiani, Torino, 1937 circa

                












( Si clicchi qui per ammirare l'album completo)
(Immagini cortesia di Attilio Galimberti)
(L'immagine della rara bustina è stata gentilmente fornita da Patriza Amistà)

Concorso Bonaventura (50 figurine con album), iniziativa pubblicitaria della Barilla, della Wuhrer e di altre ditte, centrata sul famoso personaggio creato da Sergio Tofano, 1937





     

(Immagini cortesia di Dario Fangaresi)

[Ancora Dario Fangaresi ci offre due immagini del relativo album, diventato
oggi davvero raro. "Le immagini sono assai scadenti, ma chissà che il loro inserimento
non invogli un eventuale fortunato possessore ad inviarne di migliori!"]

Concorso Calze Lux, 40 figurine dedicate al mondo del cinema dal calzificio Germani di Milano, più altre serie, 1937






(Presentiamo la collezione quasi completa delle figurine del Leone
sempre grazie alla cortesia del Dott. Roberto Costa Devoti)

 
Concorso del Leone, 100 figurine di soggetto cinematografico con album (Artisti della Metro Goldwyn Mayer), Editore S.I.V.E.T., Torino, 1937

    


Costumi di tutto il mondo, Collezione Premio Arrigoni (100 figurine con album), Editore Angelo Arrigoni, Crema (Cremona), 1937





(Presentiamo la collezione completa delle Figurine caricaturali Invernizzi
grazie ancora una volta alla cortesia del Dott. Roberto Costa Devoti)


Figurine caricatura (48 figurine con album), Editore Invernizzi, Melzo (Milano), 1937









Folklore Etiopico, 50 figurine, Editore Guglielmone e Cademartori, 1937


La grande Italia, 100 figurine di soggetto storico, Editore Biasioli,  1937 circa
 
                                                                                                                           


 

La grande Italia - Figure storiche, Carroccio, Milano, 1937 circa

Si clicchi qui per ammirare questo bell'album, ancorché vuoto, insieme all'immagine di una figurina - scansioni cortesia di Dario Fangaresi.


Ideale (La gioia di tutti), 100 figurine, Editore S.A.E.V., 1937 circa


I messaggi, Ditta Baratti, Milano, 1937 (il concorso consisteva nel riempire un album costituito da 60 caselle con altrettante figurine rappresentanti delle lettere dell'alfabeto, reperibili nelle caramelle della casa produttrice, a patto però che così si venisse a formare "una frase elogiativa del prodotto" - da
Le figurine - Bollettino mensile del collezionista , N. 3, 15 maggio 1937)






( Si clicchi qui per ammirare l'album quasi completo )
(Immagini cortesia di Attilio Galimberti)

Le Mille e Una Notte, 36 figurine, Editore Samarani, Milano, 1937


Il mondo del calcio, 100 figurine, Editore Caffarel-Prochet, 1937

Pinocchio, 20 figurine, Cioccolato Giovanni Rossi, Milano, 1937






      


(Si clicchi sul link per ammirare l'album
immagini cortesia di Donato Celeste)


Pinocchio e le sue avventure, 100 figurine della Mira Lanza, Nestlè, Polenghi Lombardo, Saiwa, illustrazioni di Attilio Mussino (vedi anche "La storia di Pinocchio" nella scheda B), 1937


I Promessi Sposi (36 figurine con album), Editore Cioccolato Principe, Casale Monferrato (Alessandria), 1937




I Promessi Sposi, Editore Caramelle Marà, Milano, 1937 circa



Propaganda, 100 figurine, Editore Flaminio Milanesi, 1937 circa


Raccolta Italia, 100 figurine con album riproducenti foto Alinari di monumenti artistici, Organizzazione Propaganda Industriale, Alessandria, 1937 


Visioni di arte lirica, Industria Dolciaria Ligure Lombarda, Lambrate (Milano), 1937


- - - - -






(Immagine cortesia di Patrizia Fontana , del bellissimo sito cartantica ,
vedi anche la sala N. 16 nel II  piano del museo)

I cento episodi S. Giov. Bosco (100 figurine con album), Editore Associazione S. Giovanni Bosco, Città Studi, Milano, 1938









(Si clicchi qui per visualizzare alcune figurine.)


Due anni dopo, Editori Perugina (Perugia) e Buitoni (Sansepolcro, Arezzo), 1938 (vedi: I 4 moschettieri, 1936 - come per le figurine del 1936, ne sono note diverse differenti edizioni, in questo caso almeno    5;  nelle precedenti immagini, una figurina della prima edizione in fronte e retro, una della seconda, oltre alla copertina dell'album)

 

                                         
Grande Concorso Filatelico "Impero", figurine di soggetto disneyano ma non solo (tra i personaggi compare per esempio anche Braccio di Ferro) distribuite con i periodici A.P.I. (Anonima Periodici        Italiani, Milano), 1938 (il bando del concorso si trova per esempio nel N. 16 del giornale Paperino , aprile 1938)







(Immagini cortesia del più volte menzionato Mario Ferrari)


Gettone sportivo, IBAC, Cremona, 1936/1938 (La vittoria della nazionale italiana al campionato mondiale di calcio del 1938 ispirò la curiosa serie di "gettoni" cartonati di forma ovale dell'Industria Dolciaria IBAC di Cremona che si ammira nella prima delle due precedenti immagini. La seconda serie qui presentata, dedicata a campioni del ciclismo, risale invece al 1936.)

Impero Italiano, Fabbrica Caramelle e Biscotti A. Manfredi , Reggio Emilia, 1938


- - - - -


Litorale adriatico, a cura del Commissario nella zona operazioni del Litorale adriatico, 1940












(Immagini cortesia di Mario Ferrari)
(Si clicchi qui per ammirare tutte le figurine della raccolta)

Squadre calcio 1941, contiene 105 figurine, 76 squadre di calcio, 18 ciclisti e 11 calciatori(figurine di piccolo formato 3 X 2), Edizioni Il Balilla, 1941 (per altre figurine dello stesso editore, si veda la scheda B)





Risalgono ancora al 1941 queste belle figurine fotografiche edite da Il Calcio Illustrato, una raccolta sulla quale per il momento non sappiamo dire di più.


Italia Nostra, Edizioni Fiamma, 1943 (non disponiamo purtroppo al momento di ulteriori informazioni, se non che si trattava di una raccolta con album)






Figurine Zàini del "Cioccolato dei combattenti", anni '40


    
 


La guerra nostra (due serie - in effetti più, come diremo presto - di 105 figurine che potevano raccogliersi in due piccoli album; le figurine del secondo album proseguono la numerazione, da 106 a 210), Edizioni Venturini Antonio Verona (
V.A.V. ), 1940-1941 la prima raccolta, 1941 la seconda.
"Pochi anni più tardi, nel pieno del secondo conflitto mondiale, ritroveremo il nome di Venturini [...] associato ad una raccolta di figurine di propaganda bellica fascista intitolata 'La guerra nostra' [...] Giusto il tempo di veder terminare il conflitto ed ecco l'editore immettere sul mercato una nuova serie, simile  per impostazione alle due precedenti, in cui si inneggia senza apparente pudore alle gesta dei 'liberatori'   alleati e dei partigiani!" (dal catalogo Mencaroni-Valtolina).

   

(Nell'immagine precedente, due delle figurine
che celebravano qualche anno dopo la vittoria degli alleati
- una serie da 50, informazione cortesia di Mario Ferrari;
si noti che le bandiere che appaiono sulle figurine
sono ben differenti da quelle
degli album dedicati a "La guerra nostra"!)


Si clicchi qui per ammirare le due serie complete di queste figurime V.A.V.
(dalla collezione privata di Mario Ferrari )


 

Si clicchi qui per ammirare il secondo album completo
  (Febbraio 2011 - dalla collezione privata di Marco Mario Valtolina)
   (Il reperimento di questo rarissimo album a data 1941 crea un problema
in ordine alle due serie di figurine precedenti della collezione Ferrari,
   consistenti sempre di 105 pezzi ciascuna, dal momento che le figurine che
vi vengono dette appartenere alla II serie  V.A.V.
NON coincidono con quelle contenute nell'esemplare di Valtolina!
Cercheremo di risolvere presto il nuovo enigma editoriale...)





Si clicchi qui per ammirare il primo album completo

(Febbraio 2011: Il Dott. Roberto Costa Devoti ci invia una scansione
dell'altrettanto raro primo album, senza data, un esemplare incompleto
che è facile completare virtualmente con le figurine della collezione
Ferrari. A proposito dell'"enigma" di cui sopra, notiamo che
nell'album sono applicate le figurine a bordo bianco di quella che
secondo Ferrari è invece la II serie, ma si veda la seguente nota.)

(Gennaio 2012: Ancora Roberto Costa Devoti ci invia nuove scansioni
dell'album in oggetto, visto che nel frattempo è riuscito a completarlo!)

Nota - Una ragionevole soluzione ... dell'enigma editoriale di cui sopra sembra possa essere la seguente. Le figurine della collezione Ferrari che sono state in precedenza dette appartenere alla raccolta "La guerra nostra", I album (o I serie), fanno parte in realtà di una collana del tutto diversa (e cronologicamente anteriore allo scoppio della guerra), semplicemente dedicata alle uniformi militari di vari paesi (si veda per esempio la prima delle immagini successive), anche di quelli che poi saranno nemici dell'Italia durante il conflitto. In effetti, si tratta di figurine(per la raccolta delle quali si ritiene esistesse un album) che non hanno un soggetto propriamente bellico, come invece quelle che si possono vedere nell'album della collezione Valtolina (numerate da 106 a 210, bordo giallo), ed in quelle della collezione Ferrari che vengono ugualmente dette appartenere alla  raccolta "La guerra nostra", II album. Queste ultime figurine, numerate da 1 a 105, con bordo  bianco, sono relative al PRIMO album Venturini dedicato alla guerra, come confermato dall'esemplare Costa Devoti.
Aggiungiamo che la storia delle figurine "belliche" Venturini non finisce però qui. Figurine ancora dal bordo giallo continuano ad essere prodotte anche oltre il N.  210 (vedi la seconda delle immagini successive), ed arrivano  fino al N. 315 (quindi ancora una serie di 105 figurine*).  Altre figurine  dal bordo adesso bianco proseguono in seguito la numerazione, dal N. 316 fino  al N. 390 almeno* (vedi la terza e la quarta delle immagini successive; si  osservi che la terza reca  la data 1942). Insomma, abbiamo come minimo  4 serie di figurine belliche diverse , alle quali bisogna  aggiungere  la quinta di cui abbiamo dianzi parlato, nella quale l'editore mostra di avere ... prudentemente
capovolto lo schieramento patriottico  iniziale (e volendo si potrebbe contare pure quella dedicata alle uniformi  militari, per la quale un termine ante quem potrebbe essere fissato  nell'anno 1939).
  

         
 

     



   


[* Gennaio 2014 - Mario Ferrari ci invia cortesemente le immagini complete della III serie di figurine belliche, cioè dalla N. 211 alla N. 315, ed anche della IV serie, cioè dalla N. 316 alla N. 390. Precisa  inoltre che pure per la terza serie fu prodotto un album, mentre rimane invece in dubbio l'esistenza di un quarto album per raccogliere l'ultima serie delle figurine, la quarta**.]

** Nota - 17 febbraio 2014: Ancora Mario Ferrari risolve presto il dubbio dianzi espresso, inviandoci gentilmente una scansione della copertina di tale rarissimo IV album, vedi immagine seguente.






Ulteriore nota - Marco Mario Valtolina informa che: "i  retri delle figurine sono in generale anonimi, ma esistono anche figurine  della prima serie 1/105 recanti sul retro una pubblicità degli Inchiostri  Gnocchi, e ciò fa pensare che, almeno per la prima serie, una tiratura sia stata sponsorizzata dalla Gnocchi". Aggiungiamo che esistono sicuramente  altre versioni del primo album, con differenti copertine. E' curiosa la circostanza che in qualcuna di esse sia riportato esplicitamente il nome dell'editore, Antonio Venturini, mentre ciò non accade negli altri due esemplari ammirabili nel museo, sia della prima che della seconda edizione ("edizione" va interpretato con riferimento alla prima ed alla seconda raccolta, mentre la specificazione "nuova" va intesa in relazione alle figurine delle due serie, che vengono così distinte da altre analoghe, probabilmente anche dello stesso editore, ma forse non solo - si veda la scheda B, alle voci figurine di guerra di editori sconosciuti).


- - - - -


LA SCHEDA PROSEGUE IN UNA SUCCESSIVA PAGINA WEB
CON INFORMAZIONI E IMMAGINI SU ALTRE SERIE DI FIGURINE "MINORI"



Ritorna al museo virtuale della figurina


Ritorna alla home page